Italia | italiano

Direttiva Macchine

Documenti sulla Direttiva Macchine

La Direttiva Macchine stabilisce i requisiti univoci essenziali per la sicurezza e la tutela della salute nell’interazione tra uomo e macchina, e sostituisce le numerose normative nazionali in materia di sicurezza delle macchine. Dal 29/12/2009 è in vigore la Direttiva Macchine 2006/42/CE.

Per l’interpretazione del testo della Direttiva è disponibile la “guida pratica all’applicazione della Direttiva Macchine 2006/42/CE". Nel documento si fa riferimento anche al fascicolo Tecnico e al ruolo della Valutazione del rischio. Nel 2017 la commissione EU ha pubblicato una nuova edizione. La guida può essere scaricata dal sito web della Commissione Europea.

Ai sensi della Direttiva, si definisce macchina un insieme di parti o di componenti, di cui almeno uno mobile, collegati tra loro solidamente per un'applicazione ben determinata (v. articolo 2 della Direttiva Macchine).

Ai sensi della Direttiva, si definisce macchina anche:

  • un insieme di macchine o impianti complessi
  • componenti di sicurezza
  • attrezzature intercambiabili, con cui è possibile modificare la funzione principale di una macchina

A integrazione delle tipologie di macchina sopra riportate esiste un elenco di eccezioni che rientrano nell'ambito applicativo per definizione, ma per cui di regola valgono altre prescrizioni di legge.

 

Titolo ufficiale della Direttiva Macchine

Direttiva 2006/42/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 17 maggio 2006 relativa alle macchine e che modifica la Direttiva 95/16/CE (nuova versione)

Norme correlate

Ulteriori informazioni:

Contatti

Pilz ltalia S.r.l. Automazione sicura
Via Gran Sasso n. 1
20823 Lentate sul Seveso (MB)
Italia

Telefono: +39 0362 1826711
E-mail: info@pilz.it

Supporto tecnico

Telefono: +39 0362 1826711
E-mail: techsupport@pilz.it