Ostfildern, 16 mag 2024

Industrial Security: dal bit manipolato all’infortunio sul lavoro

Andreas Willert, Head of Industrial Security, Pilz Österreich

(In caso di discrepanze, fa fede il discorso effettivamente pronunciato)

Con la pubblicazione del nuovo Regolamento Macchine (RM) UE, dell’imminente direttiva NIS 2 e del previsto Cyber Resilience Act (CRA), fabbricanti, integratori e  operatori di macchine e impianti avranno la certezza che la la security è un requisito di legge. Chiunque a partire dal 20 gennaio 2027 vorrà apporre la marcatura CE alla propria macchina, sarà tenuto a garantire che il sistema di controllo della macchina è protetto in modo adeguato da alterazioni involontarie e intenzionali e che saranno evitate eventuali situazioni pericolose.

Perché l’approccio è così difficile?
I requisiti di legge e normativi sono piuttosto complessi, estremamente dettagliati e profondamente interconnessi tra loro. I fabbricanti e gli operatori di macchine dovranno quindi riesaminare tutti i processi di sicurezza finora utilizzati alla luce di safety e security. Non c’è safety senza security.
E ancora: la security in ambito IT e la security in ambito OT si differenziano sia per obiettivi che per tecnologia. Mentre la riservatezza è solitamente il bene più prezioso per l’IT (Office), l’OT attribuisce massima priorità alla disponibilità. A ciò si aggiunge che le singole aziende vantano gradi di competenza e consapevolezza diversi nei confronti dell’Industrial Security. Per questa ragione le reti presentano aree di esposizione diverse agli attacchi. I rischi per la security e le loro conseguenze, inoltre, non sono tangibili, a differenza di quanto avviene per la safety. Come trovare quindi il giusto approccio?

Safety e Security da un unico fornitore
Le aziende non sono abbandonate a se stesse: Pilz, in qualità di azienda esperta in sicurezza delle macchine, ha giocato d’anticipo ed è pronta ad affrontare gli imminenti requisiti in materia di security. Per le loro macchine e impianti, i clienti ricevono non solo osservazioni e considerazioni, un’analisi e un concept sulla safety ma anche sull’Industrial Security applicata alla macchina. Il tutto da un unico fornitore. In questo modo si evitano considerazioni divergenti e soluzioni incompatibili. Basandosi su una procedura consolidata per prestazioni e servizi in ambito sicurezza delle macchine e su best practice e norme nazionali, europee e internazionali di riferimento, Pilz ha sviluppato servizi specifici per l’Industrial Security. Grazie al nostro supporto, le aziende possono contare su una preparazione ottimale e sulla certezza di potere soddisfare le disposizioni di legge presenti e future.

La fase iniziale prevede sempre una valutazione con relativa mappatura in forma di analisi dei requisiti di protezione e sicurezza: quale leggi sono in vigore e applicare? Esistono già persone responsabili? Ci sono già eventuali certificazioni in ambito Office? Si tratta quindi di prevedere il grado di danno in caso di perdita della safety, dell’affidabilità, dell’integrità o della disponibilità. In modo analogo alla procedura relativa alle considerazioni sulla safety, le aziende possono poi seguire le fasi di analisi del rischio, approntamento di un concept di security, implementazione e verifica finale.

Supporto su misura e personalizzato
Pilz offre servizi e prestazioni differenti in materia di safety e industrial security. I clienti riceveranno così un’offerta che prende in considerazione tutti gli aspetti inerenti alla protezione di uomo e macchina. Nell’offerta sono incluse informazioni fondamentali e ausili di orientamento, quali i corsi di formazione come la qualifica “CESA – Certified Expert for Security in Automation” e “ISCS – Industrial Security Consulting Service” che supporta concretamente nell’implementazione delle nuove disposizioni previste dal Regolamento macchine.

L’esperienza dimostra che il Security Risk Assessment, ad esempio, può protrarsi per molte settimane o addirittura mesi.
Il tempo dell’Industrial Security è adesso!

Contatti

Pilz ltalia S.r.l. Automazione sicura
Via Trieste, snc
20821 Meda (MB)
Italia

Telefono: +39 0362 1826711
E-mail: info@pilz.it

Contatto per la stampa

Telefono: +39 0362 1826711
E-mail: f.richichi@pilz.it