4 ago 2020

Automazione in Pillole - Robotica di servizio

Isaac Asimov fu il primo a parlare di robotica in un racconto di fantascienza del 1942 (Runaround), enunciandone le note tre leggi di Sicurezza, Servizio e Autoconservazione. Negli ultimi anni, la robotica ha visto una diffusione sempre più crescente in molteplici ambiti e applicazioni. In particolare, uno dei trend tecnologici più emergenti è rappresentato dalla Robotica di Servizio, settore in cui Pilz offre soluzioni complete e innovative.

Secondo la Federazione Internazionale di Robotica (IFR) un robot di servizio è “un robot che opera in maniera autonoma o semi-autonoma per compiere servizi utili al benessere degli esseri umani, escludendo l’ambito manifatturiero” [1].

Si tratta, dunque, di robot intelligenti in grado di affiancare e sostenere l’uomo nella vita quotidiana, sia privata sia lavorativa, sgravandolo da attività pericolose e migliorandone la qualità della vita stessa.

Ponendosi tali obbiettivi, il mercato della robotica di servizio ha visto una crescita sempre maggiore negli ultimi anni, conquistando differenti settori applicativi. Si passa, infatti, da robot utilizzati nel campo delle operazioni di salvataggio, soccorso e sicurezza e che operano in ambienti naturali, a robot adoperati in attività di costruzione o demolizione di infrastrutture urbane. In ambito medico rivestono un ruolo sempre più significativo robot utilizzati in chirurgia e riabilitazione e non mancano, inoltre, diversi progetti applicativi che vedono i robot di servizio impiegati in agricoltura e finalizzati, ad esempio, ad aumentare i raccolti in maniera sostenibile. Tuttavia, ad oggi, il settore che vede la robotica di servizio in forte ascesa coincide con quello della logistica, ove si registra un incremento di vendite di robot intelligenti del 25-30% ogni anno.

Sono numerose le aziende che hanno investito nella Ricerca e nello Sviluppo di soluzioni sempre più all’avanguardia legate al mondo della robotica di servizio e Pilz è una di queste

In occasione di Automatica 2018, infatti, il gruppo Pilz GmbH & Co. KG ha presentato per la prima volta i moduli “Pilz Service Robotics”. Tali moduli permettono ad utenti ed operatori di "comporre" in modo personalizzato la propria applicazione robotica di servizio in ambito industriale e non [2]. Tra questi, si differenziano i moduli ROS (Robot Operating System). Grazie alle caratteristiche di tale framework Open Source, infatti, si offre la massima flessibilità nella scrittura di software per applicazioni robotiche, ottenendo risultati efficienti in ambienti dinamici, come, ad esempio, nella navigazione dei sistemi di trasporto senza conducente (AGV), nella presa di oggetti oppure nell’evitare collisioni (Collision Avoidance). 
In conclusione, si specifica che i pacchetti ROS sono pronti all’uso e contengono funzionalità e driver definiti. Vengono messi a disposizione dell’utente mediante la Community e, inoltre, risultano compatibili con l’hardware di diversi produttori [3].

 

[1] IFR, “Service robots.” https://ifr.org/service-robots
[2]
https://www.pilz.com/it-IT/products/robotics
[3] https://www.pilz.com/it-IT/products/robotics/ros-modules

Robotica di servizio
Contatti

Pilz ltalia S.r.l. Automazione sicura
Via Trieste, snc
20821 Meda (MB)
Italia

Telefono: +39 0362 1826711
E-mail: info@pilz.it

Contatto per la stampa

Telefono: +39 0362 1826711
E-mail: f.richichi@pilz.it

Questo articolo è stato utile?