11 giu 2020

Case Study: Automotive

Stabilimenti produttivi in tutto il mondo, possibile supervisionare la sicurezza delle macchine?

In breve

Problema
Un costruttore del settore automotive ha stabilimenti produttivi in diversi continenti. Nonostante gli sforzi dell’azienda, non si riesce a reperire informazioni confrontabili sullo stato di conservazione delle macchine, dal punto di vista di sicurezza, così come la conformità delle macchine di nuova fornitura.

Soluzione
Pilz si pone come interlocutore globale, offrendo servizi di valutazione dei rischi e validazioni di conformità univoci a livello mondiale, sfruttando le 42 filiali dislocate in tutto il mondo.

Risultati
Il costruttore ha potuto pianificare delle verifiche sullo stato di sicurezza delle macchine in uso, così come pianificare audit sulle macchine di nuova fornitura, con un punto di vista uniforme e ricevendo documenti confrontabili tra loro.

Approfondimento

Premessa
In EU (ma in linea di principio il concetto potrebbe essere esteso a livello mondiale), il datore di lavoro deve garantire che le attrezzature di lavoro messe a disposizione dei lavoratori siano conformi alle specifiche disposizioni legislative e regolamentari di recepimento delle Direttive comunitarie di prodotto.

Inoltre il datore di lavoro deve garantire la revisione della valutazione dei rischi (ad esempio in occasione di modifiche del processo produttivo, o in relazione al grado di evoluzione della tecnica, o a seguito di infortuni), con conseguente rielaborazione delle misure di protezione e prevenzione.

Problema 
Un costruttore del settore automotive ha decine di stabilimenti produttivi, installati in Europa ed in diverse parti del mondo, questo gli crea difficoltà nel monitorare lo stato delle proprie macchine, relativamente ai rischi correlati all’utilizzo. Cosa ancor più complicata è riuscire ad eseguire degli audit mirati sulle macchine di nuova fornitura, per verificarne la conformità prima di permetterne l’istallazione in stabilimento.

Risulta infatti complesso riuscire ad avere informazioni coerenti rispetto ad audit effettuati su macchine simili fabbricate/installate in luoghi diversi del mondo, considerando il fattore umano, gli standard normativi di riferimento e la cultura alla sicurezza delle varie nazioni.

Soluzione
Il costruttore ha coinvolto Pilz Italia per richiedere una soluzione che portasse ad una uniformità di giudizio del parco macchine installate negli stabilimenti. Inoltre è stato chiesto supporto per la pianificazione di audit sulle macchine di nuova fornitura.

Pilz si pone come unico interlocutore, offrendo servizi come Valutazione dei rischi e Validazioni di conformità univoci a livello mondiale, sfruttando le 42 filiali dislocate in tutto il mondo.

È stato condiviso con il cliente il modello di valutazione dei rischi utilizzato, sfruttando un metodo di stima e ponderazione già in uso da parte del costruttore.
È stato inoltre creato un documento specifico per effettuare gli audit su macchine nuove, al fine di constatarne la conformità.

I documenti di valutazione dei rischi e validazione di conformità forniti al costruttore hanno quindi una struttura univoca, un metodo di stima e ponderazione dei rischi comune e stessi riferimenti normativi.

Industrial Automotive Plant
Pilz Signed Form
Contatti

Pilz ltalia S.r.l. Automazione sicura
Via Trieste, snc
20821 Meda (MB)
Italia

Telefono: +39 0362 1826711
E-mail: info@pilz.it

Contatto per la stampa

Telefono: +39 0362 1826711
E-mail: f.richichi@pilz.it

Questo articolo è stato utile?