Italia | italiano

11 feb 2020

Automazione in pillole - Cloud Computing

Quante volte al giorno ci capita di sentir parlare di "cloud computing" o, addirittura, di usufruire dei suoi servizi? Ne conosciamo davvero il significato?

“Il cloud computing consiste nella distribuzione on-demand delle risorse IT tramite Internet, con una tariffazione basata sul consumo. Piuttosto che acquistare, possedere e mantenere i data center e i server fisici, è possibile accedere a servizi tecnologici, quali capacità di calcolo, storage e database, sulla base delle proprie necessità affidandosi ad un fornitore cloud” [1].

Le origini della definizione di cloud computing, in realtà, si collocano agli inizi del 1960.
Nel 1961, infatti, John McCarthy (informatico statunitense e vincitore del Premio Turing 1971) in occasione delle celebrazioni per il centenario del MIT (Massachusetts Institute of Technology) sostenne per primo il concetto di “utilità pubblica” dell’Information Technology. In particolare, specificò che la condivisione a tempo dei computer (time-sharing) potesse costituire la chiave d’apertura ad un nuovo mondo dove la potenza di calcolatori, o determinate applicazioni, potessero essere vendute esattamente come accade per servizi del tipo idrico ed elettrico.

La potenza di una simile idea contrastava purtroppo con la debolezza della tecnologia di quegli anni e, come ipotizzabile, venne accantonata (ma solo all’apparenza!). Alcuni decenni dopo, infatti, con l’avvento di Arpanet (primordiale versione di Internet) e, successivamente, della Rete, si diffuse l’utilizzo dei computer virtuali dando così origine alla moderna infrastruttura di condivisione e trasferimento dei dati; risultati, questi, possibili anche grazie all’interconnessione tra Tecnologia Informatica e Ricerca Scientifica.

Oggi il mercato mondiale vanta un’ampia gamma di prodotti e servizi di cloud computing che differiscono sia in relazione all’ambito del servizio sia al tipo di offerta.
In Italia il mercato del Cloud vale 2,77 miliardi di euro divenendo il modello preferibile nello sviluppo di progetti digitali nel 42% delle grandi imprese, nonché l’unica scelta possibile nell’11% dei casi [2].


[1] https://aws.amazon.com/it/what-is-cloud-computing/
[2] Osservatorio Cloud Transformation, School of Management Politecnico di Milano

Cloud Computing
Contatti

Pilz ltalia S.r.l. Automazione sicura
Via Gran Sasso n. 1
20823 Lentate sul Seveso (MB)
Italia

Telefono: +39 0362 1826711
E-mail: info@pilz.it

Contatto per la stampa

Telefono:
E-mail: