Italia | italiano

Protezione dei punti pericolosi con i dispositivi di protezione elettrosensibili

In quali casi i dispositivi di protezione elettrosensibili sono la soluzione ideale per proteggere le zone pericolose? Optate per i dispositivi di protezione elettrosensibili per arrestare in sicurezza il movimento pericoloso senza impedire l’intervento o l’accesso nella zona pericolosa. Il campo di protezione viene protetto mediante sensori ottici. Scoprite di più sulle molteplici possibilità di impiego!

Protezione di accesso alle celle robotizzate

Protezione di accesso alle celle robotizzate

Desiderate proteggere l’accesso alla cella robotizzata senza ricorrere alle protezioni perimetrali? In questo caso le barriere fotoelettriche sono la soluzione ideale per voi: le barriere controllano l’accesso alla zona pericolosa e arrestano il robot se rilevano l’accesso di una persona. Per poter riavviare il robot è necessario un comando di conferma mediante il sistema di controllo.

Protezione multilaterale dei robot

Anziché ricorrere alle protezioni perimetrali i robot possono essere protetti in modo semplice grazie all’impiego combinato di una coppia di barriere fotoelettriche e due colonne dotate di specchio. Le colonne deviano i raggi delle barriere in modo che per il monitoraggio dei tre lati accessibili sia sufficiente una coppia di barriere. L’accesso alla zona pericolosa viene, così, controllato in modo sicuro con un risparmio in termini di spazio, costi e tempo di allestimento!

Celle robotizzate
Contatti

Pilz ltalia S.r.l. Automazione sicura
Via Gran Sasso n. 1
20823 Lentate sul Seveso (MB)
Italia

Telefono: +39 0362 1826711
E-mail: info@pilz.it

Supporto tecnico

Telefono: +39 0362 1826711
E-mail: techsupport@pilz.it