Selezionare dalla cartina il Paese desiderato per collegarsi direttamente alla homepage della filiale Pilz corrispondente. Se il Paese desiderato non è disponibile, cliccare qui: Sito internazionale

Chiudi
Italia | italiano

Attivazione Interruzione di emergenza

L'arresto di emergenza viene spesso confuso con l'interruzione di emergenza. Le differenze principali consistono nelle reazioni causate dall'azionamento del pulsante dell'arresto di emergenza e dell'interruzione di emergenza. L'arresto di emergenza provvede ad arrestare i movimenti pericolosi. L'interruzione di emergenza toglie potenza al sistema: condizione indispensabile in caso di pericoli di natura elettrica (scarica elettrica).

Entrambi i sistemi sono composti da uno o più pulsanti di arresto/interruzione di emergenza che disattivano i rispettivi pericoli mediante un dispositivo di sicurezza. In Europa, l'impiego di arresti o interruzioni di emergenza è previsto dalla Direttiva Macchine (2006/42/EG) e dalle norme armonizzate EN ISO 12100, EN 60204-1 e EN ISO 13850.

L'espressione inglese "E-Stop" viene spesso erroneamente tradotta con "interruzione di emergenza". La traduzione corretta sarebbe invece arresto di emergenza.


Norme interessate:

EN ISO 12100:2010 - SICUREZZA DELLE MACCHINE - PRINCIPI GENERALI DI PROGETTAZIONE - VALUTAZIONE DEL RISCHIO E RIDUZIONE DEL RISCHIO

EN 60204-1:2010 - SICUREZZA DELLE MACCHINE - EQUIPAGGIAMENTO ELETTRICO DELLE MACCHINE - PARTE 1: REQUISITI GENERALI

EN ISO 13850:2008 - SICUREZZA DELLE MACCHINE - ARRESTO DI EMERGENZA - PRINCIPI GENERALI DI PROGETTAZIONE