Italia | italiano

Nozioni normative

La EN 619 indica come una linea di trasporto in zona non protetta può essere considerata zona protetta (protezione perimetrale). Tale linea di trasporto è da considerarsi non più “accessibile” con un’altezza del trasporto dal livello del suolo >/= 1000mm? E’ necessaria una protezione supplementare?

Quadro normativo

In base alla EN 619 valgono le seguenti indicazioni:

  • Se l’altezza del trasportatore continuo è pari almeno a 1m. e viene utilizzato contemporaneamente come ostacolo, il trasportatore deve essere fissato al pavimento e le aperture inferiori devono essere chiuse.
  • Se il trasportatore continuo può prevedibilmente essere utilizzato come accesso alla zona pericolosa è necessario rendere difficile l’accesso in conformità alla Valutazione dei Rischi.

In questo caso, trova applicazione la EN ISO 13857.

Secondo la EN ISO 13857 vale quanto segue:


Nelle note a piè di pagina, nelle tabelle della EN ISO 13857 viene indicato quanto segue:

  • Le costruzioni con altezza inferiore a 1 metro non vengono considerate, in quanto non ostacolano in modo adeguato l’accesso.
  • Le costruzioni fino a 1,4 m di altezza non devono essere utilizzate senza ulteriori misure di protezione.

Di conseguenza,


se si prevede che il trasportatore continuo venga utilizzato come accesso al punto pericoloso, quest’ultimo deve essere considerato nella Valutazione dei Rischi. A tal proposito, è necessario adottare misure supplementari secondo il metodo dei tre passi (rispettare l’ordine previsto)
1. A livello di progettazione
2. A livello tecnico
3. Informazioni per l’uso

Esempio di misure:
- carter/protezioni perimetrali
- Tunnel di ingresso
- Barriere fotoelettriche

Ciò dipende anche dalla singola applicazione. E’ necessario garantire l’ordine di lavoro della macchina.

 

Contatti

Pilz ltalia S.r.l. Automazione sicura
Via Gran Sasso n. 1
20823 Lentate sul Seveso (MB)
Italia

Telefono: +39 0362 1826711
E-mail: info@pilz.it

Supporto tecnico

Telefono: +39 0362 1826711
E-mail: techsupport@pilz.it