Ostfildern, 19 mag 2022

Susanne Kunschert: Esercizio 2021 e previsione per il 2022

(In caso di discrepanze, fa fede il discorso effettivamente pronunciato)

Gli ultimi anni non sono stati facili per nessuno di noi e anche tutti i dipendenti Pilz nel mondo hanno dovuto affrontare sfide sempre nuove. Ciononostante i risultati del 2021 sono una bella conferma che l’impegno paga. Abbiamo mantenuto la barra dritta, i nostri dipendenti in tutto il mondo si sono impegnati senza sosta e hanno reagito con flessibilità ai cambiamenti. Per questo mio fratello e io li ringraziamo di cuore. Siamo fiduciosi e certi che, da questo periodo, ne usciremo tutti più forti.

L’esercizio 2021 è l’anno dei record per Pilz: con un fatturato di 348,4 milioni di Euro e conseguentemente, un incremento pari al 21,7% rispetto all’esercizio precedente, abbiamo stabilito un nuovo record in termini di volume di affari nella storia della nostra azienda. Sebbene soprattutto dalla scorsa estate le difficoltà in termini di approvvigionamento di materiali e di capacità di trasporto siano state evidenti, le nostre maestranze hanno saputo garantire il rifornimento di componenti a tutti i siti produttivi e con 2,4 milioni di dispositivi la produzione non è mai stata tanto elevata. 

Questo risultato, ottenuto grazie a tutti i nostri dipendenti, è ancor più da celebrare alla luce dei continui problemi sui mercati degli approvvigionamenti: dal 2020 stiamo vivendo un’interruzione delle catene di approvvigionamento in una misura mai sperimentata prima. Uno dei motivi che ci ha permesso di affrontare al meglio questa sfida è il network alla base dei nostri siti produttivi di Ostfildern, Jintan (Cina) e Betschdorf (Francia) e la standardizzazione delle procedure. Tutto questo ha consentito di effettuare con flessibilità i trasferimenti di produzione e di contrastare quindi i problemi di consegna. 

Un secondo motivo è la nostra task force “Security of Supply” composta da Acquisti, Sviluppo, Tecnica di produzione, Produzione e Vendite. Il reparto Acquisti è in stretto coordinamento con i fornitori, scala gli articoli ‘collo di bottiglia’ e crea fonti di approvvigionamento supplementari. Il reparto Sviluppo certifica componenti e materiali alternativi; il reparto Tecnica di produzione gestisce l’impiego dei componenti (scarsi); il reparto Produzione adegua con massima flessibilità le procedure e, in presenza di una buona disponibilità di componenti, lavora in tempi brevi anche su turni supplementari. Il reparto Vendite cura il contatto con il cliente e lo informa di tutti gli attuali sviluppi. 
Le conferme da parte dei fornitori sono ora spesso non vincolanti o si modificano in tempi brevi. Abbiamo commissionato ordini d’acquisto a lungo termine, in modo diverso base al gruppo di merci e in tempi futuri distanziati tra loro. Per componenti di particolare criticità fino a 2 anni. 

L’eccellenza nella delivery ha la priorità massima! Per conseguirla, Pilz segue percorsi anche non convenzionali. Un esempio: per ovviare a una difficoltà di approvvigionamento di resina plastica verde, da metà settembre 2021 Pilz fornisce i relè di sicurezza con una custodia di plastica trasparente, senza limitazioni tecniche per i clienti. La modifica alla custodia è stata realizzata a tempo di record e in stretta collaborazione con gli organismi di competenza TÜV, UL, CQC, Kosha ed EAC. 
Tutte le misure implementate non hanno tuttavia potuto impedire che anche Pilz subisse interruzioni nella produzione. In casi di questo tipo i clienti coinvolti sono stati immediatamente informati e insieme sono state sviluppate alternative.

Crescita in tutti i settori e in tutte le regioni
Pilz fornitore globale per l’automazione sicura. Grazie alle nostre soluzioni di automazione rendiamo il mondo ogni giorno più digitalizzato, connesso in rete, flessibile, efficiente, safe & secure.
La nostra gamma di prodotti comprende sensori, sistemi di controllo e azionamento, inclusi i sistemi per la comunicazione industriale, la diagnostica e la visualizzazione. Il portafoglio di servizi offerti è integrato da consulenza, engineering e corsi di formazione. 

Per quanto concerne i prodotti le singole crescite di fatturato si distribuiscono in modo quasi omogeneo sulle singole aree di prodotto. Questo è certamente un bene in quanto dimostra che Pilz ha un portafoglio prodotti bilanciato. Siamo contenti di come è stato accolto dal mercato il nostro nuovo modulo di sicurezza myPNOZ per il controllo sicuro di funzioni come l’arresto di emergenza o il riparo mobile. Grazie all’innovativo myPNOZ Creator i nostri clienti beneficiano di un processo di ordine digitale e unico nel suo genere per la sicurezza in dimensione di lotto 1. Il team di sviluppo e gestione prodotto ha davvero realizzato un prodotto all’avanguardia e innovativo. I vantaggi derivanti da un utilizzo semplice e dalla struttura modulare sono stati ben accolti e le crescite nelle cifre di vendita degli ultimi mesi sono ancora una volta superiori rispetto a quelle degli altri prodotti. Anche i servizi sono cresciuti in egual misura. Offriamo servizi completi e su misura per ogni azienda, dedicati alla sicurezza per tutto il ciclo di vita delle macchine. In questo modo viene garantita la conformità internazionale con i requisiti normativi locali, come ad esempio la Marcatura CE in Europa oppure OSHA negli Stati Uniti.

Pilz è un’azienda con una forte presenza e vocazione internazionale. Ciò è testimoniato dalla quota di esportazioni, praticamente invariata rispetto all’anno precedente, che si attesta al 75,2%. Per quanto riguarda le singole regioni abbiamo registrato una crescita particolarmente sostenuta nella regione Asia-Pacifico. Prendendo in esame l’intero Gruppo Pilz sono però Cina, Corea e Giappone i paesi con gli incrementi maggiori in termini di fatturato. Il trend positivo dell’automazione sicura è proseguito negli ultimi anni. Le nostre soluzioni sono impiegate ad esempio in Asia per la produzione delle batterie. Con un trend in crescita per quanto attiene alla mobilità sostenibile sono stati concepiti nuovi utilizzi della capacità produttiva. Grazie alla nostra esperienza e alle nostre soluzioni di automazione siamo in grado di soddisfare i requisiti di sicurezza richiesti per questo settore. Con questa expertise intendiamo supportare anche i produttori europei di batterie. L’intralogistica è un altro settore emergente e non solo in Asia. Anche in questo caso la sicurezza riveste un ruolo fondamentale. Vi parlerò in seguito con maggiore dettaglio della nostra offerta per l’intralogistica.

L’Europa ha comunque registrato una crescita delle vendite a doppia cifra nonostante la situazione di tensione per gli approvvigionamenti e ha chiuso il 2021 con un valore record per quanto concerne gli ordini effettuati dai clienti. La propensione a investire è chiaramente percepibile. A causa del lockdown determinato dal Coronavirus è stata potenziata l’offerta formativa online. Ora anche i corsi sulla sicurezza delle macchine sono in modalità online. La gamma di prodotti che nel 2021 in Europa ha conosciuto la crescita maggiore è stata quella dei sensori. Grazie a questa famiglia di prodotti, Pilz ha guadagnato ulteriori quote di mercato nella regione. In particolare per le barriere fotoelettriche che rappresentano il mercato più vasto per i componenti di sicurezza. Soprattutto nel settore degli impianti e delle macchine speciali, la regione ha registrato un fabbisogno elevato di soluzioni di sicurezza, soprattutto in ambito Automotive, tecnica ferroviaria e nel settore dei semiconduttori. 

La regione Americhe presenta una struttura estremamente eterogenea. Mentre in America del Nord sono i costruttori di macchine e i distributori i nostri partner, in America Centrale e Meridionale i nostri clienti sono gli utenti finali. In tutti i mercati Pilz ha beneficiato della domanda crescente in beni di consumo come prodotti alimentari, bevande e generi voluttuari o prodotti per l’igiene. 

Forniamo supporto sia nella realizzazione di nuove capacità produttive sia nel retrofit con cui gli impianti esistenti vengono aggiornati allo stato dell’arte della tecnica e della tecnologia. È certamente un bene che anche nell’ultimo anno siamo stati in grado di accrescere ulteriormente le nostre quote di mercato in America del Nord per le aree Sensori e Tecnica di controllo (incl. relè). In America Centrale e Meridionale siamo invece un partner richiesto da grandi produttori internazionali di beni di consumo grazie alla nostra offerta di servizi. La capacità di erogare questi servizi in tutto il mondo con una qualità omogenea favorisce non di rado la realizzazione di progetti in altre parti del mondo.

Area Risorse Umane: Pianificato un potenziamento del personale per il 2022
Il numero dei dipendenti del Gruppo Pilz ha avuto un decremento dell’1,3% (al 31/12/2021 si contavano 2.335 unità rispetto alle 2.366 dell’anno precedente). Grazie a 42 controllate e filiali, Pilz è ambasciatore della sicurezza per l'uomo, le macchine e l'ambiente in tutto il mondo. Alcune festeggiano compleanni importanti nel 2022. Come ad esempio la nostra filiale in Inghilterra, 35 anni; in Spagna celebriamo 30 anni di presenza, mentre in Giappone e Scandinavia i 25 anni.

Anche in Germania il numero dei dipendenti è calato leggermente: dalle 1.012 unità del 2020 alle 993 del 2021 (-1,9%). Licenziamenti per motivi economici a seguito delle crisi sono stati evitati anche questa volta. Per l’anno in corso prevediamo di procedere all’assunzione di altre persone. 

Anche negli anni di crisi Pilz ha comunque continuato a investire nelle attività di ricerca e sviluppo costruendo così il proprio ruolo di leader di settore. A dimostrazione di ciò parlano i numeri degli occupati: in area Ricerca e Sviluppo è operativo dalla fine dell’anno e a livello internazionale circa il 21% della forza lavoro totale.

Pilz dà molto valore alle collaborazioni a lungo termine, non solo con i nostri clienti e business partner ma soprattutto con i nostri dipendenti. La prova della forte fidelizzazione del nostro personale è proprio la lunga anzianità di presenza in azienda dei dipendenti. In Germania, ad esempio, si attesta in media sui 14 anni. Se consideriamo poi la crescita di numero della forza lavoro in Pilz negli anni precedenti al 2019 (e quindi il numero relativamente alto di dipendenti che sono in Pilz da poco), queste cifre sono ancora più straordinarie. 

Per alcuni di questi collaboratori desidero sottolineare ancora di più i numeri della loro presenza in Pilz: 10 donne e uomini celebrano proprio quest’anno nella sede di Ostfildern il loro quarantesimo come membri della famiglia Pilz. Steve Farrow, AD della nostra filiale in Gran Bretagna è con noi da 30 anni; Allan Paulsen, AD di Pilz Scandinavia festeggia 25 anni e David Machanek, AD della nostra filiale austriaca, 20 anni di collaborazione con il Gruppo Pilz. Ciascuno di loro ha contribuito con il proprio lavoro e spessore professionale allo sviluppo e alla crescita di Pilz così come la conosciamo oggi, un’azienda familiare di respiro internazionale. 

E ora dai “veterani” alle “nuove leve” di Pilz: alla formazione professionale interna all’azienda teniamo ancora con immutato impegno. Nel 2021 sono entrati in sede 8 apprendisti e 6 studenti della Duale Hochschule Baden-Württemberg. Al 31 dicembre 2021 contiamo 46 tra apprendisti e studenti in formazione presso Pilz. Quest’anno sarà per loro particolarmente proficuo perché man mano che l’epidemia da Coronavirus andrà esaurendosi, riceveranno nuovamente incarichi all’estero. 

La pandemia continua tuttavia a mostrare i suoi effetti in altre situazioni. A livello di assunzioni la situazione è ancora piuttosto critica, sia per quelle a tempo indeterminato che per le posizioni di formazione. 

La previsione per il 2022
Pilz prevede che anche il 2022 sarà un anno impegnativo. Certo il numero di ordini cliente è finora a livello record, tuttavia l’approvvigionamento di componenti elettronici, metalli e resine plastiche resta difficoltoso. Con la guerra in Ucraina sono previsti ulteriori rincari delle materie prime e dei costi dei materiali. 
La squadra di Pilz è coesa e vogliamo continuare a collaborare tra noi e con i nostri clienti a vantaggio di tutti. I buoni rapporti con i nostri clienti e business partner infondono in noi ulteriore forza nel proseguire in questa direzione. Guardiamo quindi con piena fiducia al futuro.

Susanne Kunschert, Socio amministratore (foto: © Pilz GmbH & Co. KG)
Susanne Kunschert, Socio amministratore (foto: © Pilz GmbH & Co. KG)

Susanne Kunschert, Socio amministratore (foto: © Pilz GmbH & Co. KG)

Contatti

Pilz ltalia S.r.l. Automazione sicura
Via Trieste, snc
20821 Meda (MB)
Italia

Telefono: +39 0362 1826711
E-mail: info@pilz.it

Contatto per la stampa

Telefono: +39 0362 1826711
E-mail: f.richichi@pilz.it