Selezionare dalla cartina il Paese desiderato per collegarsi direttamente alla homepage della filiale Pilz corrispondente. Se il Paese desiderato non è disponibile, cliccare qui: Sito internazionale

Chiudi
Italia | italiano

Ostfildern, 01 ott 2015

Grazie ai nuovi siti produttivi Pilz crea i presupposti per un'ulteriore crescita - Produzione modello nella regione modello del Baden-Wurttemberg

Dirk Sonder, Vicepressidente senior della Produzione, Pilz GmbH & Co. KG Con il nuovo polo produttivo e logistico "Peter Pilz", Pilz non amplia solamente la superficie produttiva della sede pricipale di Osfildern: design dei capannoni flessibile e più adatto alla produzione, efficienza energetica, struttura integrativa dei processi e dell'ambiente di lavoro, così come allineamento concreto a Industrie 4.0 rappresentano i presupposti per una crescita costante dell'azienda.

Con il nuovo polo produttivo e logistico "Peter Pilz" Pilz amplia la sede principale di Ostfildern, non solo in termini di superficie produttiva: design dei capannoni flessibile e più adatto alla produzione, efficienza energetica, struttura integrativa dei processi e dell'ambiente di lavoro, così come allineamento concreto a Industrie 4.0 rappresentano i presupposti per una crescita costante dell'azienda.

Il nuovo polo produttivo e logistico "Peter Pilz" fa parte dell'unione mondiale dei siti produttivi di Pilz. Oltre che presso la sede principale di Ostfidelrn, Pilz produce anche a Betschdorf in Francia, e dall'estate 2015 nella sede cinese di Jintan. In tutti i siti la produzione si avvale delle stesse macchine, degli stessi standard e processi produttivi. Ciò garantisce l'elevata qualità dei prodotti e semplifica sia la collaborazione internazionale con i clienti che quella interna.

Il nuovo polo produttivo e logistico sarà destinato alla realizzazione di prodotti nuovi e più complessi, inclusi i sistemi di sicurezza PLC per il sistema di automazione PSS 4000 che supporta Industrie 4.0, sensori come il sistema di visione di sicurezza 3D SafetyEYE o anche dispositivi per gli azionamenti sicuri Pilz Motion Control. Per creare una vicinanza comunicativa e di spazio, internamente ed esternamente alla produzione, e velocizzare il processo produttivo, il polo ospita la produzione, incluso il ricevimento merci, la spedizione e tutti i reparti attinenti alla produzione, come ingegneria della produzione, IT, controllo qualità e acquisti. Anche l'officina per l'addestramento professionale e il consiglio di fabbrica sono ubicati nell'edificio.

Edificio integrativo, a basso consumo energetico e orientato alla produzione
Dopo il primo colpo di vanga del 28 aprile 2014, la costruzione del polo logistico e produttivo è stata completata in 16 mesi con un investimento totale di ca. 20 milioni di Euro. Con una superficie produttiva di 6.900 m2, circa 4.000 m2 di uffici l'edificio accoglie 390 dipendenti. Ogni giorno qui vengono prodotti ca. 2.200 moduli, sistemi di sicurezza, sensori e prodotti per il sistema di azionamento.
Il nuovo polo è stato costruito, considerando la crescita prevista per Pilz, e secondo gli ultimi standard a livello di efficienza energetica, cicli logistici ed inquinamento acustico. Il polo riunisce in sè efficienza energetica, processi produttivi moderni secondo i principi della produzione snella (lean production) e un ambiente di lavoro altamente ergonomico.

Pilz ha optato per un ampliamento delle sede di Ostfildern allo scopo di mantenere la vicinanza fisica con gli altri reparti dell'azienda e rimanere un partner affidabile per la regione. Con la città di Ostfildern, con gli abitanti e le aziende della zona industriale "Schwarze Breite" c'è stata un'intesa molto stretta e un costante scambio di informazioni in merito alla progettazione. Per minimizzare l'inquinamento acustico per gli abitanti della zona si è tentato di tenere la costruzione più lontano possibile dalla zona abitata. La via di transito per le consegne è stata prevista dietro l'edificio.

I dipendenti sono stati coinvolti fin dalla fase della progettazione all'impostazione dell'area di produzione e degli uffici. Sono stati organizzati workshop interdisciplinari tra il reparto di ingegneria della produzione e gli addetti alla produzione al fine di ottimizzare l'ambiente di lavoro in produzione e creare processi produttivi ergonomici ed efficienti. Grazie all'aria condizionata, agli elementi fonoassorbenti che garantiscono un'ottima acustica, ai divisori trasparenti e al riscaldamento a pavimento anche gli uffici offrono un ambiente lavorativo piacevole.

L'efficienza energetica svolge un ruolo fondamentale nel nuovo edificio: la soluzione energetica è stata progettata secondo i più rigidi standard ecologici. Per il riscaldamento del nuovo polo produttivo e logistico "Peter Pilz" si ricorre all'energia geotermica. Rispetto a un tradizionale sistema di riscaldamento a gas, l'energia geotermica consente un risparmio di emissioni di CO2 di ben 150 tonnellate ogni anno. L'utilizzo di geotermica e un'ottima coibentazione dell'edificio garantiscono un ridotto consumo energetico. Questo vantaggio viene ulteriormente rafforzato da un sistema sofisticato per il recupero del calore.

Oltre al rispetto degli standard ecologici, Pilz si pone obiettivi ambiziosi anche a livello di ingegnerizzazione della produzione: la disposizione di tutta la produzione su un unico livello contribuisce ad ottimizzare il flusso dei materiali.
Con diverse varianti del progetto si è giunti ad un capannone quasi privo di pilastri. Una delle sfide statiche per la struttura del tetto consisteva nello sviluppo di una capriata in calcestruzzo con ampiezza di oltre 30 metri. Ciò ha consentito di ridurre il numero di colonne portanti da 48 a 8, creando la massima flessibilità a livello di spazi. Il risultato è una "fabbrica flessibile" che permette di reagire rapidamente alla variazione delle esigenze. Una galleria passante sul lato ovest e sul lato sud consente ai visitatori di avere un'ottima visuale dell'intera area di produzione senza disturbare gli addetti alla produzione durante il lavoro.

Lo stretto collegamento fisico tra l'ingegnerizzazione della produzione e l'area della produzione, l'utilizzo di infrastrutture e spazi comuni dell'entrata e uscita merci ottimizzano ulteriormente la collaborazione tra le unità produttive.

Orientamento alle esigenze di dipendenti e clienti
Il layout della produzione è stato sviluppato fin dall'inizio con il supporto dei dipendenti e specialisti esterni durante gli workshop organizzati, questo layout segue i principi della produzione snella e si orienta alle esigenze crescenti del mercato. La disposizione a U delle singole unità produttive velocizza il flusso di informazioni e materiali e riduce anche i tempi di esecuzione, velocizzando l'intera catena di fornitura fino al cliente. La separazione fisica della produzione in "prodotti di grande successo" e "prodotti esotici" velocizza ulteriormente il processo produttivo.

Per Pilz è molto importante sviluppare e produrre internamente i propri prodotti, di conseguenza anche il test dei prototipi viene eseguito internamente. Per eseguire svariati test fino al conferimento del benestare per la produzione in serie è disponibile uno "stabilimento nello stabilimento", il cosiddetto stabilimento PT. In questo stabilimento vengono riproposti in dimensioni ridotte tutti i processi e le macchine, evitando interruzioni nel processo di produzione in serie. Vengono anche testati i processi produttivi nuovi per tutti gli stabilimenti Pilz e vengono costantemente ottimizzati i processi già esistenti.

Per poter reagire in modo flessibile alle richieste personalizzate dei clienti alcune aree supplementari sono riservate al montaggio dei sistemi. Sistemi completi, come ad esempio il sistema di automazione PSS 4000, vengono montati, programmati e possono essere forniti al cliente pronti per l'utilizzo. In questo modo, Pilz conferma la sua propensione ad essere un fornitore di soluzioni complete per l'automazione. Anche i requisiti per i dipendenti cambiano e vengono rivalutati. Tra i compiti futuri, oltre al montaggio, ci saranno anche il confezionamento e la programmazione di sistemi completi.

"Industrie 4.0" in produzione
Grazie al crescente collegamento in rete di macchine e infrastrutture con l'impiego di tecnologie IT nella produzione, Pilz sosterrà il proprio ruolo di leader a livello tecnologico anche nella propria area produttiva. Nell'ambito di Industrie 4.0 è stata creata l'infrastruttura necessaria per attuare la produzione intelligente e gli elementi di Industrie 4.0 hanno già trovato impiego. Per il trasporto pezzi viene implementato un sistema intelligente sviluppato internamente. Questo sistema velocizza e semplifica il caricamento di circuiti stampati e le operazioni di saldatura. I portapezzi individuano il percorso autonomamente grazie a un chip RFID integrato, spostandosi dall’impianto di saldatura fino all'unità di montaggio.

In Pilz la produzione è collegata in rete con i processi che la precedono e quelli che la seguono. Gli ordini, ad esempio tramite la funzione di web-shop del sito internet di Pilz, vengono inseriti automaticamente in SAP e trasferiti direttamente nella pianificazione della produzione. In questo modo, viene escluso qualsiasi possibile ritardo o errore causato da problemi di interfaccia o guasti ai dispositivi.

Nei prossimi mesi, Pilz porterà avanti l'implementazione graduale della produzione intelligente: per il controllo delle produzione i dati macchina vengono raccolti ed elaborati in modo mirato, consentendo di acquisire importanti informazioni sui cambiamenti delle situazioni e sull'usura delle macchine. Tutto ciò permette di eseguire attività di manutenzione in modo preventivo. La "manutenzione predittiva" evita guasti e tempi di fermo macchina. Per il 2016 è previsto il salvataggio dei documenti operativi aggiornati in un cloud di Pilz. In questo modo, tutti i dati e i documenti saranno sempre disponibili in tempo reale e nella versione più aggiornata e potranno essere consultati medianti dispositivi mobili da qualsiasi punto della produzione.

Pilz è consapevole delle sfide poste a livello di IT Security da una produzione completamente collegata in rete e, di conseguenza, investe in un'ampia infrastruttura IT per il controllo di tutto il traffico dati. L'investimento include un nuovo centro computer autonomo che soddisfi gli standard più recenti. L'analisi costante dei dati di processo e di tutti gli altri dati consente di individuare tempestivamente le anomalie. Inoltre, per le singole aree di produzione sono stati installati diversi sistemi firewall che permettono di definire il livello richiesto di Security pèer ogni singola area. Vengono evitati i guasti e i rischi di sicurezza e il know-how è al sicuro.

"Pilz Denkfabrik 4.0"
Pilz conferisce la massima priorità anche all'importante collaborazione tra i reparti di IT e ingegnerizzazione della produzione nell'ambito del progetto "Industrie 4.0". "Pilz Denkfabrik 4.0" riunisce dipendenti dei reparti di produzione e IT che ricevono le risorse necessarie per progettare e implementare progetti comuni sull'argomento Industrie 4.0. Oltre che con la partecipazione al comitato di ricerca e alla piattaforma di ricerca SmartFactory KL, Pilz sottolinea il proprio ruolo in ambito "Industrie 4.0" grazie al nuovo polo produttivo e logistico: Per Pilz "Industrie 4.0" non rappresenta solo un progetto del futuro, bensì è presente nel processo produttivo.


Dati e fatti sul nuovo edificio
Nome: polo produttivo e logistico "Peter Pilz"
Sede: Ostfildern
Dimensioni: 13.500 m2 (6.900 m2 di superficie produttiva, 4.000 m2 di uffici, 2.600 m2 di aria adiacente)
Tempi di realizzazione: 16 mesi
Costi di costruzione: 20 milioni di Euro
Reparti presenti: Produzione, ingegnerizzazione della produzione, IT, controllo qualità, acquisti, officina per l'addestramento professionale e consiglio di fabbrica
Dipendenti: 390 (dati secondo la configurazione completa)


Informazioni importanti sull'edificio:
- Soluzione energetica ambientale basata su geotermia, ottimo isolamento dell'edificio e un sistema sofisticato per il recupero del calore,
- Layout flessibile della produzione grazie a un capannone quasi privo di pilastri e progettato secondo una soluzione aperta,
- Ambiente lavorativo ergonomico in produzione e negli uffici
- Disposizione a U delle singole unità produttive per velocizzare il flusso di materiali e informazioni
- Ottimizzato per Industrie 4.0: Trasporto pezzi intelligente, collegamento in rete con i processi che precedono e seguono la produzione, Pilz Denkfabrik 4.0
- "Stabilimento nello stabilimento" (stabilimento PT) per testare nuovi processi produttivi e ottimizzare quelli già esistenti
 

Contatto

Antonella Rioso
Stampa specializzata ed aziendale
Italia
Telefono: +39 0362 1826711
E-mail: marketing@pilz.it

Info
Stampa specializzata
Italia
Telefono: +39 0362 1826711
E-mail: info@pilz.it


Stephan Marban
Press Relations
Austria
Telefono: +43 1 7986263-13
E-mail: s.marban@pilz.at


Manuela Bernasconi
Press Relations
Switzerland
Telefono: +41 62 88979-33
E-mail: m.bernasconi@pilz.ch
 

Dirk Sonder, Vicepressidente senior della Produzione, Pilz GmbH & Co. KG

Contatti

Pilz ltalia S.r.l. Automazione sicura
Via Gran Sasso n. 1
20823 Lentate sul Seveso (MB)
Italia

Telefono: +39 0362 1826711
E-mail: info@pilz.it

Ufficio stampa

Telefono: +49 711 3409-158
E-mail: presse@pilz.de