Svizzera | italiano

20 ago 2018

Brexit – Conseguenze per norme e certificati

Brexit: ci siamo! Per macchine e costruttori di impianti, l'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea potrebbe comportare conseguenze importanti.

L'accreditamento di organismi notificati britannici (Notified Bodies) e la validità degli attestati di esame CE/UE britannici al momento dell'uscita dalla UE non sono stati ancora chiariti in maniera definitiva.

Allo stato attuale è noto che il termine della fase di transizione è previsto per il 30 marzo 2019. È comunque probabile che tale scadenza sia prorogata al 31 dicembre 2020, vale a dire fino a quando sarà in essere un accordo contrattuale tra Unione Europea e Regno Unito.

Fino a quel momento, il Regno Unito sarà parte integrante del mercato unico europeo e quindi tenuto a recepire e implementare a livello nazionale tutte le regole europee, inclusi regolamenti, direttive e relative norme armonizzate.


Cosa succede se non sarà stipulato nessun accordo commerciale tra UE e Regno Unito?

Nel caso di "hard Brexit" o "Brexit dura", alla data di riferimento sarà applicata la seguente procedura per gli organismi notificati nel Regno Unito e per gli attestati di esame CE/UE emessi da tali organismi:

secondo le legislazioni sui prodotti dell'Unione Europea, gli organismi notificati devono avere sede in uno stato membro ed essere notificati da un'autorità "notificante" di uno stato membro.

Gli organismi notificati nel Regno Unito saranno privati dello status di Notified Body dell'UE e quindi rimossi dal database NANDO!

Anche gli attestati di esame CE/UE che erano stati emessi da un ente notificato nel Regno Unito prima della data della Brexit, perderanno di validità!

Si rende quindi necessario richiedere un nuovo attestato di esame CE/UE presso un organismo notificato UE. In alternativa, il titolare dell'attestato può provare a richiedere il trasferimento della documentazione d'esame completa mediante accordo contrattuale tra produttore, organismo notificato nel Regno Unito e un organismo notificato nell'Unione Europea. È comunque possibile ritenere che un trasferimento senza un puntuale controllo di plausibilità ed eventuali revisioni da parte dell'organismo notificato ricevente sia piuttosto improbabile.

Fabbricanti di macchine e impianti che per la costruzione utilizzano componenti o addirittura macchine complete con attestati di esame CE/UE, devono seguire con particolare e crescente attenzione la procedura di uscita dall'UE nota come Brexit.


Brexit ha conseguenze sui prodotti Pilz?

I componenti di sicurezza Pilz non sono interessati dalla Brexit: Pilz non detiene in nessun modo attestati di esame CE/UE di organismi notificati britannici.


Interessati a ulteriori approfondimenti?

Sul sito dell'Unione Europea è possibile accedere a maggiori informazioni.

Notice to stakeholders - Withdrawal of the United Kingdom and EU rules in the field of industrial products

Brexit
Quartier generale

Pilz GmbH & Co. KG
Felix-Wankel-Straße 2
73760 Ostfildern
Germania

Telefono: +49 711 3409-0
E-mail: pilz.gmbh@pilz.de